Obscura Digital: Visualizing Connections

Obscura Digital realizza per Facebook questo  impianto che proietta le connessioni del social network tra le persone, sul pavimento sottostante. Secondo i creatori dell’installazione , ” linee colorate si estendono dai cerchi in contatto persone che condividono uno o più dei parametri osservati ( amici comuni , interessi , luoghi di lavoro , scuole , segno di nascita o lingue non inglesi ) . Quando due o più persone, che dispongono di connessioni reciproche , stanno vicini, una presentazione di amici e interessi reciproci appaiono tra di loro. “L’installazione Facebook , presentata  al F8 Facebook Developer Conference di San Francisco, è un modo meraviglioso e creativo di visualizzare la nostra crescente interconnessione.

Facebook-Connections-Installation

fb2-940x529

Fonte: obscuradigital.com

Domestic Data Streamers at SWAB

451965833_640

Domestic data Streamers è un team di progettisti e ricercatori di Barcellona, essi sviluppano e propongono nuovi metodi basati sulla co-creazione e l’interazione attraverso un’ esperienza hands-on . Creano veri e propri impianti dati spazio-tempo , interagendo con le persone e ciò che li circonda .
Questo progetto è stato sviluppato per  SWAB (Fiera Internazionale d’Arte di Barcellona),  con l’obiettivo principale di visualizzare i dati in tempo reale e in modo analogico.
Essendo in un’ambiente artistico, il team si è concentrato sulla predisposizione verso la comprensione dei significati artistici . E’ stata proposta alle persone la seguente domanda: scegliere tra un cucchiaio o una forchetta .
Questa informazione è stata contrapposta ai dati personali , come ad esempio lo stato sociale o il peso dei partecipanti .
Attraverso un sistema a nodo è stato generato un grafico che ha permesso di avere un’idea completa del profilo degli assistenti della fiera , oltre ad avere i dati in tempo fisico e reale.

669e5ed3748778fd69c0069a01b6df83

stre

stre2

stre4

stre5

stre6

stre8

Fonte: domesticstreamers.com

Paul May: From Over Here

Paul_May-From_Over_Here-03

Paul May è un designer irlandese che attualmente studia presso l’ Interactive Telecommunications Program della New York University.
Recente ci ha impressionato con il suo progetto “Photo Plus” per la ITP spettacolo invernale, utilizzando i codici QR per aggiungere una dimensione fisica alla narrazione fotografica.

paul_may-photo-plus

Per il suo ultimo progetto, “From Over Here”, esplora i dati di visualizzazione  come un oggetto fisico tangibile: ha prodotto una serie di schede di cartone tagliate a laser, una per ogni mese, tra il 1992 e il 2010, che variano in lunghezza secondo un criterio significativo personale per lui:

“From Over Here è una rappresentazione fisica di articoli del New York Times tra il 1992 e il 2010. Ogni scheda di cartone rappresenta un mese di articoli su o in relazione all’Irlanda. La dimensione del cartone rappresenta il numero di articoli di quel mese. Le persone e gli argomenti citati negli articoli sono incise su ogni cartoncino.”

From Over Here—Paul May—Irish news3

“From Over Here” aggiunge un nuovo livello di ricchezza ai media tradizionali, risultando coinvolgente nella rappresentazione di un grande insieme di dati per gentile concessione di L’API New York Times.

From Over Here—Paul May—Irish news2http://www.core77.com/blog/object_culture/from_over_here_a_physical_representation_of_news_mentions_18793.asp

Altre foto del progetto sono disponibili su Paul May’s Flickr.

Fonte: www.core77.com

Le Tendenze di Facebook: 2012

Facebook-pubblica-la-mappa-interattiva-delle-amicizie-del-mondo_2

Quali sono stati i contenuti più social in Italia nel 2012? Ed i luoghi del nostro paese con più registrazioni da parte degli utenti Facebook?
Facebook Stories racchiude queste e molte altre curiosità nella pagina dedicata alle tendenze del nostro Paese.
Dopo Year in Review, Facebook ci regala quindi la possibilità di capire quali sono stati gli argomenti più di tendenza in Italia nel 2012. Così puoi scoprire che la canzone più ascoltata sulla piattaforma è Nothing But The Beat di David Guetta e che il luogo più visitato dagli utenti di Facebook è Piazza San Marco a Venezia.

fb-movies-584

fb-music-584

fb-memes-584

fb-books-584

fb-television-584

fb-tech-584

fb-public-figures-584

Per tutte le altre curiosità sul Facebook 2012 degli italiani clicca qui.

Budapest POP-UP Book

pop

Livia Hasenstaub è una graphic designer di Budapest, Ungheria. Finisce gli studi di perfezionamento al MOME (Moholy-Nagy Università di Arte e Design di Budapest) e sperimenta attraverso forme geometriche e tipografia. Realizza questo libro pop-up con l’ obiettivo di utilizzare un modo semplice di piegare la carta, in combinazione con gli schemi classici. Crea qualcosa di semplice ma espressivo per aggiornare le forme convenzionali dei diagrammi. Attraverso le tre dimensioni rappresenta i dati riguardanti la sua città, Budapest, dalla popolazione, alla zona, fino ai dati riguardanti la fornitura di acqua naturale.

pop0Relazioni sulla popolazione fra l’Ungheria e Budapest
pop9Relazioni sulla popolazione nell’area dei distretti di Budapest: x= area y= popolazione
pop8Altezze di cinque colline dal più basso al più alto ( Buda )
pop6Approvvigionamento idrico di Budapest

 

Per conoscere altri lavori di questa giovane graphic designer, visitate il suo portfolio QUI

ART + COM

ART + COM, è specializzata nella traduzione di contenuti in ambienti spaziali utilizzando media interattivi. Sin dagli albori del genere, l’azienda è stata un pioniere di media design, arte, tecnologia e ricerca. Il suo personale qualificato interdisciplinare sviluppa progetti innovativi in ​​tutti i formati che vanno dalle installazioni interattive ai singoli allestimenti multimediali,dagli ambienti interattivi alle architetture interattive.
A nome del tedesco Hygiene-Museum di Dresda, ART + COM ha sviluppato una striscia di statistiche per la mostra “Work. Significato e preoccupazione” per visualizzare ed elaborare grandi volumi di dati e fatti.
Come un tema ricorrente, la striscia di alluminio nero si piega lungo le pareti e si allarga, di tanto in tanto, in grafici e diagrammi di vario tipo: le linee 3-D, le superfici e le colonne, mostrano in modo ampio e trasparente informazioni di base e dettagli sorprendenti.
Inoltre, sette stazioni interattive multimediali con proiezioni sono integrate nella striscia, dove i visitatori possono modificare diversi parametri ruotando le manopole e quindi recuperare i vari dati. 50 piccoli monitor contrastano i dati sul muro con prospettive individuali: con touch screen, vengono incorporate nella striscia di statistiche,interviste a oltre 100 persone.

– Screenshot

Statistics Strip - visitors, bar diagram and iPod touch

Statistics Strip - aluminum dibond statisitc

Statistics Strip - Hygiene Museum Dresden, Stefan Helling

Statistics Strip - interactive projected statistic, augmentation

Fonte: ffffound.com